Vai al contenuto
Tutto ciò che sai sul fattore di protezione SPF è sbagliato

Tutto ciò che sai sul fattore di protezione SPF è sbagliato

Sapevi che una pelle sana, liscia e uniforme è il compromesso per poter trascorrere del tempo al sole? Quindi, agisci di conseguenza per proteggerla. Sorprendentemente, molte persone che pensano di aver preso misure di prevenzione adeguate per proteggere la loro pelle hanno informazioni inesatte e obsolete.

Di seguito, riportiamo tre miti molto comuni sulla protezione solare che gli esperti di Dermalogica® hanno smentito.

Mito: un fattore SPF alto protegge la pelle dai raggi solari

Il fattore di protezione solare, o SPF, indica semplicemente quanto tempo impiegheranno i raggi UVB a provocare scottature. Quindi, la pelle che ha un fattore di protezione SPF15 impiegherà 15 volte in più a diventare più rossa di quanto farebbe senza protezione. Questo non ha nulla a che fare con i raggi UVA, che penetrano più in profondità e hanno un ruolo importante nell'accelerazione dei segni dell'invecchiamento cutaneo e nel generare cancro alla pelle.

Per proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB, assicurati che il prodotto che stai usando sia "ad ampio spettro", che contenga una combinazione di ingredienti noti per proteggere la pelle da questo duo distruttivo.

Per garantire una protezione completa ad ampio spettro, scegli una crema o una lozione da applicare, piuttosto che uno spray, e applica circa un bicchierino pieno per il corpo e un cucchiaino per il viso 15 minuti prima di uscire, assicurandoti di riapplicarla ogni due ore (o dopo aver nuotato o fatto sport).

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI!
Tutte le protezioni solari di Dermalogica® sono ad ampio spettro e presentano il simbolo SPF:

Mito: un po' di abbronzatura mi protegge dal sole

Non esiste un'abbronzatura sicura. L'abbronzatura è il risultato di una reazione cutanea ai danni dell'esposizione ai raggi UV. Le tue cellule rispondono all'attacco producendo più melanina (pigmento) e, di conseguenza, la pelle diventa più scura.

Mito: è inverno e fuori fa freddo. Non bisogna usare la protezione solare!

Il sole non danneggia la pelle solo durante i mesi estivi o mentre sei in spiaggia. I raggi del sole non si preoccupano delle temperature, ed è per questo che i danni solari per i raggi UV (che causano invecchiamento) si verificano per l'esposizione alla luce del giorno. Può anche succedere attraverso le finestre! Ecco perché è fondamentale proteggere la pelle ogni giorno.

Scopri le protezioni solari con fattore SPF

Articolo precedente Che conseguenze ha una nuotata sulla mia pelle?
x