Vai al contenuto
5 nuovi modi per diventare esperti in cura della pelle

5 nuovi modi per diventare esperti in cura della pelle

Pensi di avere ancora un paio di anni prima di doverti preoccupare di prevenzione di cancro alla pelle?  I problemi di pelle causati dai raggi UV sono molto seri tra i giovani adulti: il melanoma è la forma più comune di cancro diagnosticata tra i 25 e i 29 anni.

Già conosci le principali regole per proteggerti dal sole: applica un fattore di protezione SPF tutti i giorni (anche nei giorni nuvolosi!), stai alla larga dai lettini abbronzanti e quando sei all'aperto, riapplica, riapplica e riapplica!

Tuttavia, c'è molto altro da sapere! Aggiungi al tuo arsenale anche i nostri primi cinque consigli di bellezza per mantenere la pelle al sicuro.

5

Prendi un bicchierino: per il tuo viso è necessario un cucchiaio pieno di protezione con fattore SPF. Per il tuo corpo, invece, è sufficiente un bicchierino.

4

Prendi il sole così: ogni volta che esponi la pelle al sole, ti dovrai esfoliare e rasare (una forma meccanica di esfoliazione) più spesso. L'esfoliazione, soprattutto con idrossiacidi, può aumentare la sensibilità al sole tra il 13% e il 50% circa. Per questo motivo, la Federal Drug Administration (FDA) richiede di applicare un fattore SPF dopo ogni trattamento con idrossiacidi, e la maggior parte degli esperti del settore consiglia questa stessa pratica a casa, sia con un metodo di esfoliazione chimico che fisico.

3

Copriti: grazie alle ultime tendenze, i cappelli a tesa larga sono facilmente disponibili. Comprane uno e indossalo per aumentare la difesa dai raggi UV. Per i ragazzi: si consiglia di indossare un berretto e gli occhiali da sole per proteggere il viso, soprattutto tra le ore 10:00 e le 16:00.

2

Controlla il tuo corpo...: tieni sotto controllo i rigonfiamenti e segnala ogni cambiamento al tuo dermatologo.

1

...e fai delle analisi: lo screening del cancro alla pelle è un'analisi della pelle fatta da un dermatologo, un infermiere o un assistente sotto la direzione di un dermatologo. (Per chi ha la fobia degli aghi: non si richiedono analisi del sangue. Meno male!) Sottoponiti a uno screening una volta all'anno o ogni volta che sospetti di avere un rigonfiamento.

Articolo precedente Come posso trattare l'acne sulla schiena?
Articolo successivo Perché la pelle con tendenza acneica ha bisogno di protezione
x